fbpx
5 consigli per migliorare la seo

5 consigli SEO per rendere efficace il tuo sito web.

-> Introduzione

Ogni giorno le persone utilizzano Google per condurre oltre 3,5 miliardi di ricerche.

In questo momento, migliaia di persone ricercano online contenuti riguardo prodotti o servizi simili ai tuoi.

In questo articolo ti parleremo di come aumentare le perfomance del sito web della tua azienda, applicando questi semplici e pratici consiglio sulla SEO (Search Engine Optimization).

L’ottimizzazione SEO, acronimo di Search Engine Optimization, definisce tutte le attività di ottimizzazione di un sito web volte per migliorarne il posizionamento nei risultati organici sui motori di ricerca e le sue performance, fondamentale per aumentare in modo significativo il traffico sul tuo sito web e la consapevolezza del TUO brand.

La grande maggioranza dei clienti si affida ai motori di ricerca per prendere decisioni sui loro acquisti:

  • l’89% dei consumatori utilizza i motori di ricerca per le proprie decisioni di acquisto.
  • 71% delle decisioni di acquisto aziendali inizia dai motori di ricerca

Viviamo nell’era digitale e i business che offrono prodotti simili al tuo, aumentano esponenzialmente ogni giorno.

Come fai quindi ad assicurarti che il tuo sito web sia più visibile ai consumatori rispetto ai siti dei tuoi competitor?

Elaborare una strategia SEO è essenziale: pianificare una strategia in linea con gli obiettivi di posizionamento del tuo brand e che tenga conto degli obiettivi del tuo business, per aumentare il traffico sul tuo sito web, il tasso di conversione dei visitatori e moltiplicare le tue vendite.

Migliora i tuoi risultati sui motori di ricerca! 

Ricevi un’Analisi SEO Gratuita del tuo sito.

-> Cosa si intende per ottimizzazione SEO

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca.

La SEO è l’insieme delle attività, interne ed esterne, al tuo sito web con l’obbiettivo di scalare i risultati di Google e aumentare le visite organiche (non a pagamento) posizionando il tuo sito per parole chiave pertinenti al mercato in cui opera il tuo business.

fonte: Ahrefs

Osservando la ricerca condotta da AhRefs, si può notare che solo Il 9,27% delle pagine web, su un campione di ricerca di oltre 1 miliardo di pagine, riceve traffico organico da Google.

Per migliorare il tuo posizionamento su Google, devi sapere dove ti trovi. 

Effettua una ricerca manuale su Google da mobile e/o da desktop, digitando una delle keyword che hai usato per posizionare il tuo sito web: assicurati di navigare in modalità incognito, aprendo una nuova finestra del browser ed evitando così di falsare il risultato con eventuali cookie o visite precedenti.

Posizionarsi nella prima pagina dei risultati ti permette di ottenere più visitatori, quindi lead da convertire espandendo il volume di affari della tua azienda:

  • Il 75% degli utenti si affida alle informazioni che trovano in prima pagina.
  • I primi 3 risultati di ricerca organici ottengono il 60% di tutto il traffico da una ricerca web. 

Ottimizzare il posizionamento SEO attraverso azioni mirate è una strategia di marketing che funziona sia con business locali, che su scala nazionale o internazionale.

-> Migliora velocità e prestazioni

La velocità di caricamento del sito web è uno dei fattori di posizionamento più importanti per Google.

In passato, se avevi un sito che impiegava parecchio a caricare potevi cavartela senza subire penalizzazioni da parte di Google, ma le cose sono cambiate…

Oggi, una pagina lenta frustra gli utenti e scoraggia le persone dall’acquistare il tuo prodotto.

Come ricorda eConsultancy, “il 40% delle persone abbandona un sito web che impiega più di 3 secondi per caricarsi”.

Il potenziale cliente associa un sito lento ad inaffidabilità e quindi lo abbandona.

È il momento di analizzare le criticità del tuo sito web:

  • L’analisi del codice HTML è essenziale, infatti è proprio il codice ad essere analizzato dagli spider dei motori di ricerca, principali responsabili del nostro posizionamento nei risultati di ricerca.

Verifica, quindi, l’assenza di link interni in nofollow, permettendo così di essere seguiti dai motori di ricerca.

  • Verifica di aver inserito correttamente Title Tag e Meta Description in ognuna delle tue pagine.
  • Ottimizza i testi delle singole pagine, progettali seguendo una corretta struttura e inserisci gli heading tags e le informazioni per soddisfare le richieste delle persone.
  • Le immagini rappresentano in media il 66% del peso totale di una pagina web, le immagini voluminose di alta qualità contribuiscono maggiormente alle dimensioni della pagina web, riducendo così la velocità di apertura: ottimizza le immagini e inserisci un proprio nome file e alt tag.
  • Assicurati che il tuo sito web sia mobile-friendly, i motori di ricerca li prediligono.

La velocità di caricamento delle tue pagine sta diventando un parametro SEO sempre più importante e in grado di rendere piacevole l’esperienza di navigazione dei tuoi utenti.

-> Monitora le analytics

Per poter misurare il successo del tuo sito web hai bisogno di uno strumento che ti aiuti a monitorare i dati. Un software per monitorare l’andamento delle performance e capire cosa ottimizzare.

Google Analytics è uno strumento SEO offerto gratuitamente da Google, che permette di analizzare i dati di traffico e le ricerche ottenute dal tuo sito web, in maniera gratuita. Dai risultati ottenuti, avrai un quadro completo del comportamento degli utenti che ti permetterà di migliorare le performance del tuo sito web.

->Link building di qualità

La link building è la costruzione di una rete di collegamenti tra un sito e gli altri, Google apprezza i link, anzi ne ha bisogno per il suo funzionamento e per fornire agli utenti le risposte che si aspettano quando effettuano una ricerca.

Il collegamento ad altre pagine o blog è vitale per le performance del tuo sito web.

Sono in tanti a pensare che collegarsi a pagine di contenuti pertinenti e autorevoli sia dannoso e allontani le persone dalla tua pagina.

Ma le cose non stanno così.

Il link building è una pratica essenziale per la strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca, collegando le tue pagine ad altre fonti di qualità, aiuterai il tuo lettore ad approfondire e trovare la soluzione che sta cercando. 

Ovviamente, devi sempre collegarti a pagine di contenuti che offrono un enorme valore: il link building è una questione di qualità, non di quantità. 

Grazie al collegamento invierai traffico tracciabile e questo renderà il tuo sito una risorsa più preziosa ma soprattutto scalabile.

-> Contenuti rilevanti per la tua nicchia di mercato

Fornisci contenuti di alta qualità sulle tue pagine, in particolare sulla tua home page.

Ricerca tratta da: Answer the public

Evita di creare contenuti utilizzando keywords, che hanno come unico obbiettivo quello di posizionarsi nei risultati di ricerca, altrimenti penalizzerai in partenza il contenuto che risulterà poco accattivante e privo di valore concreto.

Non è l’approccio esatto, ricordati sempre a chi stai parlando.

Non dare la priorità ai motori di ricerca, ma scrivi per le persone, sono loro che leggono i tuoi contenuti e che ti danno fiducia… non tradirli.

Fornire contenuti di valore agli utenti sarà la chiave del successo per la loro fidelizzazione, inoltre i motori di ricerca seguendo i comportamenti e le scelte degli utenti finiranno col premiarti.

Usa le parole che cercano i tuoi clienti.

Analizza i prodotti e servizi che offri sul tuo sito e cerca di capire cosa cercherebbe su Google una persona interessata, così avrai le idee più chiare sulle keywords di riferimento per il tuo sito web.

fonte: Ahrefs

Nella scelta delle parole chiave per il tuo business devi ricercare un giusto equilibrio tra volume di ricerca mensile, commerciabilità e competitività.

Distingui le parole in grado di dare una risposta veloce ad una domanda specifica rispetto a quelle che si riferiscono ad una particolare azienda o individuo, e ricorda di sceglierle in base alla rilevanza che hanno per il tuo mercato di riferimento.

-> No a contenuti corti o datati

Fare copia-incolla di un contenuto e aggiungerlo al tuo sito penalizzerà fortemente il punteggio SEO.

Google verifica i dati di pubblicazione e penalizzerà il comportamento scorretto.

Un’ottima pratica in grado di migliorare il tuo punteggio SEO è quella di prediligere contenuti “long form” sulle tue pagine web.

I contenuti brevi non sono apprezzati a livello di SEO e possono influire negativamente sul tempo di permanenza degli utenti contribuendo ad abbassare il tuo punteggio.

Cerca di scrivere contenuti che superino almeno le 500 parole.

Google Analytics ti permette di monitorare i contenuti preferiti dagli utenti e proporli con maggiore frequenza.

Google preferisce contenuti recenti, quindi sempre attraverso il suo strumento potrai verificare i contenuti con meno visualizzazione e decidere di aggiornarli, magari controllando anche il corretto funzionamento dei link, oppure decidere di eliminarli. 

-> Conclusione

L’ottimizzazione SEO non è un processo statico, devi sempre continuare ad aggiornare i tuoi contenuti per assicurarti che il tuo sito venga premiato dall’algoritmo di Google e scali, passo dopo passo, la classifica dei risultati di ricerca.

Per questo motivo è importante monitorare i progressi delle tue strategie SEO, così potrai assicurarti che i tuoi sforzi di marketing stiano avendo l’effetto e l’impatto desiderato.

Ricordati di monitorare sempre la tua posizione su Google per le keywords per le quali stai ottimizzando il tuo sito web.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca crea un ritorno degli investimenti molto elevato, molti più clienti inizieranno il loro percorso di acquisti attraverso il motore di ricerca: la presenza del tuo sito web nei primi risultati farà guadagnare molto più traffico e click, quindi potenziali clienti per la tua azienda.

Ora dovresti avere un quadro abbastanza chiaro di cosa sia l’ottimizzazione SEO e di come puoi sfruttare questa strategia di marketing per far crescere il tuo business.

Vuoi saperne di più sull’argomento o vuoi approfondire una di queste pratiche SEO?

Ottieni l’analisi SEO gratuita per il tuo sito web compilando il form di seguito.

Altre storie
5 buoni motivi per scegliere un sito web OnePage per la tua azienda: scarica l’ebook gratuito!